Corso di introduzione ad Amnesty International – Decima edizione

banner-01

Il gruppo 261 di Amnesty International – Agro Nocerino-Sarnese – vi invita a partecipare dal 13 ottobre al nuovo appuntamento con il corso di introduzione ad Amnesty International: tre incontri settimanali di circa un’ora ciascuno, durante i quali i membri del gruppo illustreranno i temi e i principali meccanismi d’azione del movimento, prendendo spunto da casi specifici.
Il corso, completamente gratuito, non comporta l’assunzione di alcun “impegno” né di partcipazione futura alle attività: chi sceglierà di diventare attivista potrà contare su una certa familiarità con i metodi e gli strumenti di Amnesty International; chi, invece, tornerà sulla sua strada, sarà venuto a conoscenza di una serie di modalità per attivarsi individualmente nella promozione dei diritti umani.

Iscrizione e info

Vi aspettiamo il 13, 20 e 27 ottobre alle ore 20.15 presso la sede dell’Arci di Nocera Inferiore, via Matteotti 46 – Scala A, 1° piano. È gradita un’email di iscrizione a gr261@amnesty.it.

Per arrivare alla sede: http://bit.ly/sedecorsoAmnesty

Per ulteriori info scrivi a gr261@amnesty.it o chiama il 3332745100.

Problemi con le date o gli orari del corso? Sono previsti “incontri di recupero” da concordare, compatibilmente con la disponibilità degli attivisti del gruppo 261.

Ti aspettiamo!

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Corso di formazione su Amnesty International – Salerno, 27 ottobre, 3 e 11 novembre

Corso di formazione su Amnesty International - Salerno

Il Gruppo 261 di Amnesty International, in collaborazione con l’Antenna di Salerno, vi invita a partecipare dal 27 ottobre al nuovo appuntamento con l’annuale corso di formazione su Amnesty International: tre incontri in tre settimane, di circa un’ora ciascuno, durante i quali gli attivisti del gruppo illustreranno i temi e i principali meccanismi d’azione del movimento, prendendo spunto da casi specifici. Il corso, completamente gratuito, non comporta l’assunzione di alcun “impegno” né di partecipazione futura alle attività: scopo dell’iniziativa è consentire a chi vorrà diventare attivista di acquisire una certa familiarità con i metodi e gli strumenti di Amnesty International; chi invece tornerà sulla sua strada, sarà venuto a conoscenza di una serie di modalità per attivarsi individualmente nella promozione dei diritti umani.

Location: Eco Bistrot di Salerno (Lungomare Colombo, 23)

Programma:

Martedì 27 ottobre, ore 19
Cos’è e come lavora Amnesty International

Martedì 3 novembre, ore 20.30
Le campagne di Amnesty International

Mercoledì 11 novembre, ore 19
Le attività di un gruppo Amnesty

Iscrizione e info:

È gradita una mail di iscrizione a gr261@amnesty.it. Per ulteriori info è possibile scrivere una mail allo stesso indirizzo o chiamare il numero 3332745100.

Problemi con le date o con gli orari del corso? Sono previsti “incontri di recupero” da concordare in base alla disponibilità degli attivisti del Gruppo 261.

Per chi sarà presente a tutti e tre gli incontri è previsto un piccolo regalo Amnesty.

Vi aspettiamo!

Qui l’evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1478822835758129/

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Presentazione del libro “Srebrenica. La giustizia negata” a Cava de’ Tirreni

Presentazione del libro Srebrenica - La giustizia negataIl 16 ottobre, a partire dalle 18.30, siete tutti invitati presso il bar – libreria RodaViva di Cava de’ Tirreni per la presentazione del libro “Srebrenica – La giustizia negata”, scritto da Luca Leone e Riccardo Noury (portavoce della Sezione italiana di Amnesty International). Gli autori saranno presenti all’iniziativa per parlare dell’opera e rispondere alle domande del pubblico.

Chi vorrà, potrà acquistare una copia del libro durante l’evento. In alternativa, è possibile acquistarlo online a questo link: http://www.infinitoedizioni.it/prodotto.php?tid=292

Parte del ricavato delle copie vendute durante la serata sarà devoluto ad Amnesty International.

Ingresso libero

Info: gr261@amnesty.it

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Amnesty International e Giffoni Experience 2015 – Ecco com’è andata!

blog

Domenica 26 giugno si è conclusa la 45esima edizione di Giffoni Experience. Per il 12 anno consecutivo, Amnesty International è stata presente con un proprio stand. Temi di quest’anno: contrasto del bullismo omofobico e libertà di espressione. Per tutta la durata del festival, i gruppo Amnesty della Campania si sono alternati per raccogliere messaggi di solidarietà (in tutte le lingue!) per Raif Badawi, blogger saudita condannato a 1000 frustate e 10 anni di detenzione per aver aperto un blog (a proposito…firma l’appello online!).

messaggioblogging

Tutti i messaggi verranno inviati alla moglie di Raif, Ensaf Haidar, per sostenerla nel suo impegno per la liberazione del marito.

Durante questa edizione del Festival, alcuni testimonial d’eccezione hanno dedicato una parte dei loro incontri con i giurati ai temi di Amnesty International: il 18 luglio, il regista Alessandro Rak ha parlato di cinema e diritti umani; il 21 luglio, l’attore Maurizio Casagrande ha parlato di Raif Badawi e della libertà di espressione durante la presentazione del suo nuovo film; sempre il 21 luglio, Veronica Pivetti ha presentato l’anteprima del film “Né Giulietta né Romeo“, patrocinato da Amnesty International, insieme al portavoce della Sezione italiana di Amnesty, Riccardo Noury.

[Foto: Giffoni Film Festival su Flickr]

19182194744_19a7b05d3f_z19894098225_ca276afff9_z

Durante la rassegna sono stati assegnati due premi Amnesty alle opere (cortometraggio e lungometraggio) che meglio hanno parlato di diritti umani nell’ambito di Giffoni Experience 2015, secondo una giuria di attivisti Amnesty.

Il Premio Amnesty Corto Giffoni Film Festival 2015 è stato assegnato a a Beach Flags di Sarah Saidan “per la capacità di raccontare la voglia di cambiamento delle donne e delle ragazze iraniane, costrette da norme ingiuste a limitare la propria libertà di espressione.

La determinazione della protagonista nel perseguire il proprio sogno sportivo, nonostante gli ostacoli imposti da una società che non permette alle donne di allenarsi liberamente, non le impedisce di fare un passo indietro per salvare un’amica. Il coraggio di compiere un’azione giusta in una società che soffoca i diritti umani e l’altruismo di chi è pronto ad aiutare gli altri anche a costo di uno svantaggio personale sono attitudini rivoluzionarie e rappresentano l’indispensabile primo passo per costruire una società più rispettosa della dignità umana.”

Il Premio Amnesty Giffoni Film Festival 2015 per il miglior lungometraggio è stato assegnato al film Fatima di Philippe Faucon (France, 2015) . Questa la motivazione del premio: “Fatima è un film sincero. Un film che ci presenta senza fronzoli la storia di una donna in grado di affrontare con forza ammirevole le sfide della società contemporanea. Una bella parabola sull’integrazione che non ha paura di mettere a nudo le ipocrisie e i timori di chi vive condizionato dai propri stereotipi.

Le targhe premio sono state realizzate da un’attivista del Gruppo 261, Noemi Marta Russo [Nella foto in basso, il regista del film “Fatima”]

20036273621_96d66fbcd8_z

[Foto: Giffoni Film Festival su Flickr]

Giffoni Experience si conferma una delle occasioni più importanti del territorio per parlare di diritti umani al pubblico più giovane. Anche quest’anno siamo felici di aver dato il nostro contributo, insieme agli altri gruppi Amnesty della Campania!

Clicca qui per il comunicato stampa ufficiale della Sezione italiana di Amnesty al termine di Giffoni Experience 2015.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Premio Amnesty International al Social World Film Festival 2015

mulheres

Per il secondo anno consecutivo, Amnesty International ha partecipato al Social World Film Festival di Vico Equense (NA) per l’assegnazione di un premio all’opera che meglio parla di diritti umani all’interno di una categoria scelta. Nel 2014, il premio era andato al cortometraggio “Forbici“, di Maria Di Razza, incentrato sul tema del femminicidio.

Quest’anno la giuria, composta da membri del Gruppo 261 di Amnesty International, ha assegnato il premio al documentario “Mulheres”, di Elisa Bucchi e Nicola Bogo. “Mulheres”, attraverso le parole di Helena e Jenita, racconta la lotta quotidiana delle donne del Mozambico contro una società che le discrimina: i loro sogni e le loro conquiste sono la chiave di volta di un inarrestabile percorso di affermazione dei loro diritti.

Ecco la motivazione della giuria per il conferimento del premio:

“Per la capacità di raccontare la condizione femminile in Mozambico con spirito costruttivo, mettendo in luce il concreto ottimismo delle donne impegnate nella raccolta del riso. Tra gli obiettivi di Amnesty International c’è l’enpowerment delle persone esposte a sistematiche violazioni dei diritti umani. L’indipendenza economica conquistata dalle protagoniste di questo documentario è il primo passo per la piena acquisizione dei propri diritti, che diventa patrimonio dell’intera comunità.”

Grazie agli organizzatori del Social World Film Festival per aver scelto di parlare di diritti umani nell’ambito di questa iniziativa.

Pubblicato in Articoli, Eventi, Notizie, Resoconto eventi, Senza categoria | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Sospensione estiva delle riunioni

Le riunioni del gruppo sono finite e riprenderanno a settembre. Sarà però possibile trovarci a Giffoni Vallepiana (SA) per il Giffoni​ Experience 2015 nei pomeriggi del 19 e del 26 Luglio.
Ma i diritti umani non vanno in vacanza…quindi continuate a seguirci, sta per arrivare una sorpresa Amnesty per l’estate!

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Proiezione di “Favolose – Storie in passerella”

Giovedì 2 luglio 2015 – ore 20 – Eco Bistrot di Salerno (Lungomare Colombo, 13)

Mentre l’Onda Pride attraversa l’Italia, per poi passare nuovamente per la Campania al Napoli Pride, Amnesty International vi invita alla proiezione di “Favolose! Storie in Passerella”, un documentario di Roberta Ferraro e Luca Oliviero.

Proiettato al “Divergenti Festival internazionale di cinema transessuale” del MIT (Movimento Identità Transessuale), prodotto da Zap! – associazione di promozione socio-culturale – e promosso da Dedalus cooperativa sociale, “FAVOLOSE! – Storie in passerella” raccoglie le voci ed i racconti delle protagoniste di un “concorso di bellezza” sui generis. Le “miss” che sfilano in passerella sono tutte transgender, come lo sono le organizzatrici di questa iniziativa realizzata nella cornice di una storica piazza napoletana, sotto lo sguardo di una folla accorsa numerosa.

Nel mese in cui si commemorano i moti di Stonewall, Amnesty International vi invita a un momento di riflessione sul transessualismo, sul vuoto nella legislazione italiana che causa l’invisibilità della comunità transessuale e sulla lotta che anche Amnesty International sta portando avanti al suo fianco chiedendo di assicurare il diritto all’espressione della loro identità di genere o del loro orientamento sessuale, il diritto a una vita affettiva libera da interferenze e un equo accesso a tutti i diritti umani riconosciuti dalle convenzioni e dagli standard internazionali in materia.
Nel corso della serata si raccoglieranno firme per l’azione #LoStessoSI attraverso la quale Amnesty International sta chiedendo a:
Matteo Renzi, Presidente del Consiglio,
Pietro Grasso, Presidente del Senato,
e a Laura Boldrini, Presidente della Camera,

di garantire che sia eliminata ogni forma di discriminazione nella legislazione italiana sul matrimonio civile, aprendolo anche alle coppie dello stesso sesso, riconoscendo i matrimoni e le unioni celebrate all’estero e assicurando pari diritti ai figli delle persone dello stesso sesso.

Il diritto a costituire una famiglia è sancito dall’articolo 16 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e vogliamo che sia rispettato. Per questo chiediamo allo Stato italiano di riconoscere il matrimonio egualitario subito!

Giovedì 2 Luglio 2015 vi aspettiamo numerosi all’Ecobistrot , Lungomare Colombo, 23, 84128 Salerno (SA)
———————————-

FAVOLOSE! – Storie in passerella

“Da sempre ci siamo sentite Favolose, da sempre abbiamo fatto della Favolosità la quintessenza del transessualismo. Per sognare, per difenderci, per gioire o per delirare. La Favolosità come sano e sacrosanto delirio, per ripicca o per vendetta verso quel pregiudizio che produce scherno, derisione e tantissima violenza”. (Porpora Marcasciano, Movimento Identità Transgender)

Le protagoniste di “Favolose!” portano in scena una sconfinata voglia di riconoscimento, unita a pressanti richieste di affermazione identitaria: l’esposizione nello spazio pubblico del proprio corpo, il segno tangibile di una lunga e faticosa trasformazione, acquisisce un senso di rivendicazione personale e collettiva. Ogni passo sulla pedana rappresenta una sfida, restituisce certezze e comunica l’entusiasmo di condividere con gli altri la propria storia personale.

L’idea di girare un docu-film che provasse a raccontare questa esperienza nasce su iniziativa di Loredana Rossi, l’ostinata portavoce dell’AssociazioneTransessualiNapoli, che da anni si batte sul territorio napoletano per i diritti e la dignità delle persone transessuali. Loredana ha introdotto e accompagnato le telecamere nella vasta comunità transgender napoletana, dove, lontani dai riflettori, il paradigma dello stigma e dell’esclusione conquista la scena e sembra permeare in maniera totalizzante le storie personali e la quotidianità trans.

Un documentario di Roberta Ferraro e Luca Oliviero
Riprese: Chiara Postiglione, Luca Oliviero, Roberta Ferraro
Con un contributo video di InsuTv
Musiche originali: Daniele La Torre
Post-produzione, promozione, distribuzione: Zap!
Durata: 56′
Anno di produzione: 2014

Pubblicato in Eventi, Senza categoria | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento